27
Gen
2017
1

Per favore, Grazie. (In tutte le lingue)

Da un po’ di tempo ho deciso di imparare a dire “per favore” e “grazie” nel maggior numero di lingue possibili.
Anche se sembra che non serva a niente, vi assicuro che serve molto più di quello che possiate immaginare. Se parli con qualcuno che linguisticamente non ha niente a che fare con te, queste due parole ti serviranno a creare un clima positivo. E anche se parli con qualcuno che si rivolge a te in una lingua che non è la sua, per esempio in italiano, se gli dici “per favore” e “grazie” nella sua lingua, gli avrai fatto del bene.
Quindi metto qui una lista con le lingue principali. Magari c’è qualche errore di trascrizione, ma quello che conta è saperlo dire. Suggerimenti e correzioni sono comunque molto ben accetti.
Spero che la imparino a memoria tutti quelli che hanno una qualche responsabilità nell’Unione Europea.
Italiano: Per favore, Grazie.
Inglese: Please, Thank you.
Francese: S’il vous plait, Merci.
Spagnolo: Por favor, Gracias. 
Portoghese: Por favor, Obrigado.
Tedesco: Bitte, Danke.
Olandese: alsjeblieft, Bedankt.
Svedese: Vanligen, Tack.
Norvegese: Vaer sa snill, Takk.
Finlandese: Haluta, Kiios.
Ungherese: Kerem, Koszonom.
Rumeno: Va rog, Multumesc.
Albanese: Ju Lutem, Falenderim
Bulgaro: Moria, Blagodaria
Russo: Pozaluista, Spasibo.
Arabo: Min Fadlik, Shakar.
Cinese: Qing, Xiéxié.
Giapponese: Dozo, Kansha
Coreano: Hasibsio, gamsa.
Bengalese: Daya kare, Dan iabada.
Indi: Krpaia, Dhanyavaad.
Ebraico: Sim lev, Bevakahsah.
Esperanto: Bomvolu, Danke.
1

Leave a Reply